Caltanissetta ed il Giro di Sicilia del 1948

3 aprile 2022

“Caltanissetta e il Giro di Sicilia del 1948” Il Circolo dell’Antico Pistone di Caltanissetta, oramai prossimo al trentennale dalla sua fondazione, nel quadro della ripresa postpandemica delle attività sociali, intende celebrare il percorso della provincia di Caltanissetta che dal 1948 fece parte del tracciato del Giro di Sicilia. Oggi la competizione ideata da Vincenzo Florio viene, in chiave storica, organizzata dal Veteran Car Club Panormus, in accordo con lo stesso, il sodalizio nisseno, ha organizzato questa manifestazione rievocativa per un limitato numero di vetture d’epoca rientranti nel periodo delle edizioni del Giro di Sicilia dal 1912 al 1958. Alcuni posti saranno riservati anche a modelli più recenti, di particolare importanza storica. Il percorso dell’edizione del 1948, giunto ad Agrigento, piuttosto che proseguire in direzione di Gela e quindi Siracusa, si dirigeva alla volta del territorio nisseno e dopo Canicattì, ultimo comune dell’agrigentino, faceva ingresso a Serradifalco primo centro della provincia di Caltanissetta per proseguire in direzione di San Cataldo. Dopo gli insidiosi tornanti di Babbaurra, giungeva nel capoluogo nisseno, con i bolidi in corsa sul viale principale della città. Le auto Intraprendevano quindi la discesa verso il Salso, percorrendo l’antico tratto della Coppa Nissena e – toccata Enna – giungevano a Gela, ultimo centro del nisseno, per proseguire in direzione di Siracusa. Quest’anno il Circolo dell’Antico Pistone rievocherà un tratto di quel percorso con partenza da Serradifalco ed arrivo a Caltanissetta.

Furono 83 i partenti dell’edizione del 1948 tra cui, con il numero 980, l’equipaggio nisseno composto da Michele Tornatore e Salvatore Melfa su una Fiat 1100 Sport. La stessa vettura, in perfetta efficienza e condotta dagli eredi Tornatore, aprirà la carovana delle auto che ripercorreranno il tratto di strada dell’allora Giro di Sicilia che partendo da Serradifalco, dopo il passaggio su una prima batteria di pressostati, transiterà nei pressi di Roccella, arrivando a San Cataldo. Le auto si inerpicheranno sui tornanti in salita di Babbaurra per poi fare ingresso a Caltanissetta. Percorso l’odierno viale della Regione, giungeranno sul corso Vittorio Emanuele, con sosta nella centrale piazza Garibaldi, per proseguire quindi per via Xiboli e fare fine tappa, con un’ultima serie di prove di precisione, nei pressi dell’antico convento dei Cappuccini, sede degli stabilimenti dell’Amaro Averna – Campari. Seguirà una visita dell’annesso museo aziendale Averna. Pranzo e premiazioni concluderanno questa prima rievocazione storica di “Caltanissetta ed il giro di Sicilia del 1948”.
Prenderanno parte alla manifestazione automobili quali: Bugatti 30, Fiat Balilla, Fiat 508, Lancia Aprilia Paganelli, Jaguar MK4, MG TC, Fiat 1100 E, Lancia Aurelia B21, Lancia Aurelia B22, Jaguar XK140, Fiat 1100 103, Alfa Romeo 2600 sprint, Fiat 1100 TV, Ashley 750 sport.

CONSULTA IL PROGRAMMA E LA SCHEDA ISCRIZIONE

IN “MANIFESTAZIONI 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.